Archive for 29 ottobre 2010

Cena a sostegno della campagna Tutt@ a scuola!

Dopo alcune riunioni preparatorie, la  campagna Tutt@ a scuola sta per partire.

Si tratta di una raccolta di materiali didattici per sostenere la  scolarizzazione dei bambini e delle  bambine sudanesi del campo profughi di  Bredjing in Chad.

Questa iniziativa si  sviluppa a partire da una collaborazione del nostro circolo ARCIDARFUR  con i  maestri che lavorano nel campo profughi.

Vorremmo mandare a ogni studente un kit  scolastico composto da:

3 quaderni, 2 penne, 2 matite, tempera matite e gomma da cancellare pennarelli colorati.

Per sostenere il lavoro gratuito dei maestri, vorremmo acquistare:

4 stampanti, inchiostro e carta , 1 gruppo, Elettrogeno, 2 computer.

I materiali raccolti saranno inviati nella  capitale del Chad, N’Djamena, e trasportato, a cura del partner locale, nel campo di Bredjing.

Enti finanziatori e partner in Italia:

Arci N. A. di Roma, Circolo Arci Darfur, Arci, Fanfulla, Senzaconfine, Ricrea, Rising Love, 360°, Popica Onlus, Centro Baobab, BCC Credito Cooperativo.

Partner locale:

Associazione “Altadamoune Alkhayria”, costituita da insegnanti e volontari del campo profughi di Bredjing.

Anche tu puoi aiutare e migliorare la   situazione dei bambini e le bambine profughi del Darfur, garantendo loro il diritto allo studio: comprando i quaderni, le penne, le matite, i temperini e le gomme da cancellare, che noi invieremo al campo di Bredjing versando un contributo economico sul c/c bancario intestato ad Arci Darfur: IT91FO832703235000000003160

 Primo appuntamento:

Venerdì 29 Ottobre Ore 19.00

Cena di sottoscrizione presso il centro  policulturale BaoBab (Via Cupa 5) a cura di Arci Darfur.

Gruppo di studio autogestito sulla Comunicazione non violenta presso il circolo arciarcobaleno

Ogni Lunedì dalle ore 18.30 alle 21.30

Gruppo di studio autogestito  sulla  Comunicazione non violenta

Nell’era dell’informatica e della comunicazione, in realtà le persone comunicano sempre più in fretta e male; aumentano la solitudine, l’incomprensione, la mancanza di relazioni profonde, e la paura  dell’altro che generano atteggiamenti di rifiuto, integralismo e razzismo.

La Comunicazione consapevole e non violenta è un metodo semplice ed efficace, creato da Marshall Rosenberg, amico e collaboratore di Carl Rogers  che migliora la capacità di comunicare autenticamente, insegnando ad identificare ed esprimere con chiarezza, in un modo rispettoso di sé e degli altri, ciò che sentiamo e che desideriamo ottenere.

Insegna ad usare il linguaggio dell’ “io”,  a parlare di noi stessi senza valutare, giudicare, etichettare gli altri, e dà un’alternativa valida alle reazioni automatiche di attacco o fuga di fronte ad una difficoltà relazionale.

E’ un linguaggio nuovo e rivoluzionario che con semplicità trasforma il modo di esprimerci, e  permette di liberarci dalla violenza, sia da quella più evidente che da quella più nascosta.

La violenza con cui comunichiamo è il risultato di una mancanza di consapevolezza, è l’espressione di una frustrazione che non trova le parole per esprimersi.

Siamo separati da noi stessi, dai nostri sentimenti e bisogni, l’educazione che riceviamo sviluppa le nostre capacità di comprensione intellettuale ma non le capacità di comprensione emozionale.

Non sappiamo usare il vocabolario della nostra vita interiore, non abbiamo imparato a riconoscere i nostri sentimenti e i nostri bisogni, fin da piccoli siamo stati educati a compiacere gli altri, e abbiamo reagito obbedendo per paura di un castigo o per ricevere un premio ed essere accettati ed amati, oppure ribellandoci  e litigando.

Tutto ciò ci porta a comunicare con una violenza sottile, di cui non siamo consapevoli, e anche con le nostre migliori intenzioni i risultati sono scadenti, quando cerchiamo di esprimere qualcosa spesso otteniamo che l’altro reagisca chiudendosi o attaccandoci.

Allo stesso modo, quando qualcuno ci parla, spesso ci sentiamo aggrediti, e reagiamo, e molte volte non sappiamo perché questo succeda. Siamo così abituati che non ci rendiamo conto di usare una comunicazione malevola, fatta di sarcasmo e di parole che implicano un giudizio.

La Comunicazione consapevole e non violenta libera dalle abitudini e dai condizionamenti inconsapevoli,grazie ad essa, invece di esprimere i nostri pensieri con parole che giudicano, separano e aumentano il conflitto, impariamo ad usare parole che riconciliano e trovano soluzioni benefiche.

Read more

Il premio Elsa Morante 2010 al Teatro Parioli di Roma

logo-premio-elsa-morante.gif

 

Giovedì  28 Ottobre Ore 20.30

Importanti nomi della cultura italiana prenderanno parte alla cerimonia finale del prestigioso premio letterario Elsa Morante

Il Premio Elsa Morante celebrerà i suoi vincitori sul palco del Teatro Parioli di Roma.

Giovedì 28 ottobre, alle ore 20,30 il sipario del teatro diretto da Maurizio Costanzo si aprirà sulla cerimonia di assegnazione dei prestigiosi riconoscimenti del Premio letterario intitolato alla grande scrittrice romana.

 All’evento saranno presenti importanti nomi della cultura italiana, a partire dagli intellettuali e scrittori fra i più noti in Italia che compongono la giuria del Morante: Dacia Maraini (presidente di giuria), Andrea Camilleri, Enzo Colimoro, Maurizio Costanzo, Francesco Cevasco, Chiara Gamberale, Emanuele Trevi, Teresa Triscari e Tjuna Notarbartolo (direttore della manifestazione). Nel corso della serata  saliranno sul palco i vincitori del Morante 2010, che sono:

Michele Mari, Premio per la Narrativa con il suo “Rosso Floyd” (Einaudi);

Elisabetta Rasy, Premio per la Saggistica con il suo “Memorie di una lettrice notturna” (Rizzoli);

Enrico Mentana, Premio per la Comunicazione.

Come da tradizione si dibatterà sui libri e sui personaggi vincitori. Ad arricchire la serata sono previsti gli interventi dell’attrice Nathalie Caldonazzo che interpreterà un brano di Elsa Morante e letture di alcune pagine dei libri protagonisti.

La manifestazione culturale è organizzata, sotto l’Alto Patronato della Repubblica Italiana, dall’Associazione Culturale Premio Elsa Morante in collaborazione con il  Teatro Parioli e   la Regione Lazio.

Hanno contribuito all’evento la Provincia di Roma,  ROSSOPOMODORO,  Graziella Pomodori e Ascione Coralli.

 L’ ingresso è libero fino ad esaurimento posti, previo prenotazione al 3332222632 o al 3397916553.

L’ingresso in teatro è previsto per le 19,45.

Info:

premioelsamorante@premioelsamorante.it

p.mainetti@teatroparioli.it 

Promozione Teatro dell’Angelo

Con l’intento di contribuire alla conoscenza e all’approfondimento dell’opera di quello che è stato definito “il regista di Roma”, che ha quest’anno festeggiato il suo 82° compleanno, proponiamo, in collaborazione con il Comune di Roma, Assessorato alle Politiche Culturali, un’ iniziativa, ad ingresso gratuito, aperta a tutta la città.

Lunedì 1 Novembre, a partire dalle ore 11.00

 durante l’intera giornata, saranno proiettati tre film più rappresentativi della vasta  filmografia di Magni: “In nome del Papa Re”, “Nell’anno del Signore”, “In nome del popolo Sovrano”.

Il foyer del teatro, che sarà aperto dalle ore 10.00, ininterrottamente fino a tarda sera, ospiterà una mostra di bozzetti di scenografie, locandine e foto dedicate all’ampia produzione di Gigi Magni e del Premio David di Donatello, Lucia Mirisola, scenografa e costumista di tutti i suoi film, nonché sua consorte.

Nell’ampio schermo che ha sede nel foyer del Teatro, verrà inoltre trasmesso, in modo continuativo, un film intervista su Luigi Magni della durata di 30 minuti, “L’INCHIOSTRO DI ROMA” di Matteo Cinque, che vede protagonisti il regista e la moglie Lucia: una passeggiata tra il Gianicolo e Piazza del Popolo, in cui Magni ricorda i suoi successi e parla di Roma.

Alle ore 21.00

otto attori interpreteranno i brani più significativi estratti dall’ampia produzione del Maestro e alcune canzoni da lui scritte dedicate a Roma:

con Antonello Avallone, Sergio Fiorentini, M.Cristina Fioretti, Tonino Tosto, Susy Sergiacomo, Aliosha Messine, Sauro Rossini e, alla chitarra, Danilo Paci.

Regia Antonello Avallone

Saranno presenti il regista romano e la sua signora. A fine serata agli spettatori verrà offerto un rinfresco di prodotti tipici della gastronomia romana  con degustazione di vini pregiati del Lazio.

PROGRAMMA:

ore 11.00 proiezione del film “IN NOME DEL PAPA RE”

ore 16.00 proiezione del film  “NELL’ANNO DEL SIGNORE”

ore 18.00 proiezione del film  “IN NOME DEL POPOLO SOVRANO”

ore 21.00 reading di alcuni dei brani più significativi estratti

Campagna Darfur Tutt@ a scuola

arci-darfur-logo.jpg

 

Dopo alcune riunioni preparatorie, la  campagna Tutt@ a scuola sta per partire.

Si tratta di una raccolta di materiali didattici per sostenere la  scolarizzazione dei bambini e delle  bambine sudanesi del campo profughi di  Bredjing in Chad.

Questa iniziativa si  sviluppa a partire da una collaborazione del nostro circolo ARCIDARFUR  con i  maestri che lavorano nel campo profughi.

Vorremmo mandare a ogni studente un kit  scolastico composto da:

3 quaderni, 2 penne, 2 matite, tempera matite e gomma da cancellare pennarelli colorati.

Per sostenere il lavoro gratuito dei maestri, vorremmo acquistare:

4 stampanti, inchiostro e carta , 1 gruppo, Elettrogeno, 2 computer.

I materiali raccolti saranno inviati nella  capitale del Chad, N’Djamena, e trasportato, a cura del partner locale, nel campo di Bredjing.

Enti finanziatori e partner in Italia:

Arci N. A. di Roma, Circolo Arci Darfur, Arci, Fanfulla, Senzaconfine, Ricrea, Rising Love, 360°, Popica Onlus, Centro Baobab, BCC Credito Cooperativo.

Partner locale:

Associazione “Altadamoune Alkhayria”, costituita da insegnanti e volontari del campo profughi di Bredjing.

Anche tu puoi aiutare e migliorare la   situazione dei bambini e le bambine profughi del Darfur, garantendo loro il diritto allo studio: comprando i quaderni, le penne, le matite, i temperini e le gomme da cancellare, che noi invieremo al campo di Bredjing versando un contributo economico sul c/c postale intestato ad Arci Darfur: IT91FO832703235000000003160

 Primo appuntamento:

Venerdì 29 Ottobre

Cena di sottoscrizione presso il centro  policulturale BaoBab (Via Cupa 5) a cura dei rifugiati sudanesi.

 

[Cinema.Doc] Il documentario in sala

IL DOCUMENTARIO IN SALA

PRIMO FESTIVAL CIRCUITO STAGIONALE DEL DOCUMENTARIO DI CREAZIONE

18 Ottobre/16 Dicembre 2010

In occasione del Salone dell’Editoria Sociale, (Roma, 22/24 ottobre 2010)

[CINEMA.DOC] IL DOCUMENTARIO IN SALA

presenta in prima visione a Roma il film Premio Selezione [CINEMA.DOC] Autori / Giornate degli Autori 67. Mostra del Cinema di Venezia

IL SANGUE VERDE

di Andrea Segre

Italia, 2010, 57?
Produzione Zalab, Aeternam Films; in collaborazione con Jolefilm, Rai Tre, Aamod

Gli appuntamenti previsti sono:

Lunedì 25 Ottobre

Cinema Nuovo Sacher

Al termine della proiezione incontro con l’ex Sindaco di Rosarno, Peppino Lavorato. Modera Maurizio Di Rienzo

Martedì 26 Ottobre

Cinema Farnese Persol

Al termine della proiezione incontro con alcuni protagonisti del film. Modera Maurizio Di Rienzo

Giovedì 4 Novembre

Cinema Alcazar

Al termine della proiezione incontro con il regista Andrea Segre, modera Boris Sollazzo

Gennaio 2010, Rosarno, Calabria.

Le manifestazioni di rabbia degli immigrati mettono a nudo le condizioni di degrado e ingiustizia in cui vivono quotidianamente migliaia di braccianti africani, sfruttati da un’economia fortemente influenzata dal potere mafioso della ‘Ndrangheta. Per un momento l’Italia si accorge di loro, ne ha paura, reagisce con violenza, e in poche ore Rosarno viene “sgomberata” e il problema “risolto”. Ma i volti e le storie dei protagonisti degli scontri di Rosarno dicono che non è così. Scovarle e dare loro voce è oggi forse l’unica via per restituire al Paese la propria memoria: quella di quei di giorni di violenza e quella del proprio recente quanto rimosso passato di miseria rurale.

Read more

Uscire dalla crisi nel segno dei diritti, delle tutele sociali, della democrazia: il 16 ottobre manifestazione nazionale a Roma

si-ai-diritti-no-ai-ricatti.jpg

La ricaduta degli effetti della crisi economica sulle condizioni dei lavoratori e di vasti strati della popolazione sta producendo un grave arretramento dei diritti sociali e del lavoro, in Italia e negli altri paesi dell’Unione Europea. Le misure messe in atto dai governi per fronteggiare la crisi tendono a scaricarne i costi della crisi sulle fasce più deboli, con effetti recessivi sul piano economico e devastanti sul piano sociale.

Ovviamente il nostro governo, con la manovra varata quest’estate, si pone all’avanguardia di questa tendenza. In tutta l’Europa sindacati e organizzazioni sociali si mobilitano per contrastare tali scelte e indicare la possibilità di un’altra uscita dalla crisi, nel segno dei diritti, della giustizia sociale e della solidarietà. Su questi temi la CES (Confederazione europea dei sindacati) ha indetto una giornata di mobilitazione a livello europeo, con una grande manifestazione a Bruxelles in occasione della riunione dei ministri economici dell’Unione ed iniziative contemporanee in diversi Paesi.

La Cgil partecipa alla manifestazione di Bruxelles e contemporaneamente organizza un presidio in piazza Farnese a Roma. Dal canto suo la Fiom, rappresentativa della categoria maggiormente colpita in questi mesi dall’attacco ai diritti del lavoro e alle stesse tutele sindacali, ha promosso una manifestazione nazionale per sabato 16 ottobre a Roma, invitando movimenti e associazioni a mobilitarsi insieme al sindacato in difesa del lavoro, dei diritti sociali, della legalità e della democrazia. La manifestazione, pur se promossa dalla Fiom, è sostenuta da tutta la Cgil e sarà conclusa da Epifani. E’ evidente che la posta in gioco non riguarda solo singole categorie del mondo del lavoro, ma i diritti di tutti e di tutte, investe i grandi temi della cittadinanza e della coesione sociale, del modello di società e di democrazia nel quale viviamo.

Riguarda quindi molto da vicino anche il ruolo che l’Arci intende svolgere nei territori come soggetto della promozione sociale. Per questo la presidenza nazionale dell’Arci ha deciso di aderire e partecipare attivamente a queste iniziative.

Il 16 ottobre l’Arci aderisce e partecipa alla manifestazione nazionale promossa dalla Fiom.In questi giorni si stanno moltiplicando le prese di posizione e le adesioni a questa iniziativa, che si preannuncia come la prima grande mobilitazione unitaria dell’autunno. Riteniamo opportuno fare il massimo sforzo per realizzare una presenza forte e visibile del nostro associazionismo nel corteo del 16 ottobre, e invitiamo i comitati territoriali e regionali ad attivarsi in tal senso, anche prendendo contatto a livello locale col sindacato e con le altre realtà associative per organizzare la partecipazione.

www.arci.it

Arcionello alla scoperta del parco

Domenica 10 Ottobre Ore 10.00

Una passeggiata-racconto per risalire alle pendici della Palanzana, dall’Urcionio-Arcionello a fosso Luparo, per passeggiare sui sentieri e lungo le sponde del torrente-padre, dalla ex-cava Anselmi alla Cittadella delle Acque. Un’occasione per osservare le rocce, la flora, la fauna, in compagnia di padre Dante e di Boccaccio, dei racconti di vecchi contadini e dei saperi degli artigiani, per conoscere statuti comunali e leggende medievali.

L’Assessorato all’Ambiente della Provincia di Viterbo presenta

ARCIONELO

ALLA SCOPERTA DEL PARCO

di e con Antonello Ricci e Alfonso Prota

e con La Banda del Racconto

(Olindo Cicchetti, Mimmo Coletta, Sara Grimaldi)

Appuntamento ore 10.00 al parcheggio di via Genova

Portare pranzo al sacco

Calzature e abbigliamento comodi

Si consiglia la prenotazione: dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00 chiamando l’Ufficio Parchi della Provincia ai nn. 0761-313.720/313.222/313.713 o inviando una mail a areeprotette@provincia.vt.it

PER CHI VOLESSE SAPERNE DI PIÙ SU LA BANDA DEL RACCONTO

www.bandadelracconto.it

www.ghaleb.it

Teatro Vascello

Il Teatro Vascello presenta

Dal 7 al 24 Ottobre Ore 21.00 

Domenica Ore 18.00

Pilade

di Pierpaolo Pasolini

foto-pilade.jpg

Per Info e prenotazioni:

Tel. 06 58 81021

Mail: promozione@teatrovascello.it

www.teatrovascello.it