Archive for 28 novembre 2011

Martedì 29 Novembre: Re-volt Re-prise!

Re-volt Re-prise

Torna il festival elettroacustico del Pigneto!

 

revolt-reprise.jpg

Martedì 29 Novembre Ore 20.30

Presso il circolo Arci Forte Fanfulla

Via Fanfulla da Lodi 5, Roma

 

Un confronto tra mondi – Musica Elettroacustica di provenienza “colta” e Musica Elettronica – che hanno moltissimi punti di incontro e connessione, uniti dalla convergenza dell’utilizzo delle tecnologie audio e video e la comune direzione verso l’espressione attraverso linguaggi complessi.

Un ultimo set acustico elettronico con la straordinaria partecipazione di :

Michiko Hirayama – voce

Gene Coleman – clarinetto basso

Luca Miti – pianoforte

Cristiano Luciani – percussioni e live electronics

Ingresso libero con tessera Arci – free entrance with Arci card

Con il coordinamento artistico di Tiziana Lo Conte, Simone Pappalardo, Gianni Trovalusci.

In collaborazione con Fanfulla 101, Dal Verme, SisterRay, Scuole di Musica Elettronica dei Conservatori “Santa Cecilia” di Roma e “Licinio Refice” di Frosinone

Media Partner:

Radio Città Futura

Info:

www.fanfulla.org

Giovedì 24 Novembre: PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO SBILANCIAMOCI 2012

sbil_lineartopia_31-169×200.jpg

Giovedì 24 Novembre Ore 10.30

Viene presentato il prossimo 24 novembre, alle ore 10.30 alla Sala ex Hotel Bologna il 13° RAPPORTO SBILANCIAMOCI 2012 – Come usare la spesa pubblica per i diritti, la pace, l’ambiente: 100 proposte concrete per politiche economiche e finanziarie nel segno dell’equità sociale, della sostenibilità ambientale di un’economia diversa fondata su un nuovo modello di sviluppo.

Una “contromanovra” quella di Sbilanciamoci! di quest’anno di oltre 40 miliardi di euro, di cui 2/3 dedicata a difendere i redditi, il lavoro, le fasce più esposte alla crisi e a sostenere un modello di sviluppo sostenibile ed 1/3 destinate alla riduzione del debito.

Il Rapporto verrà presentato dal portavoce della campagna, Giulio Marcon e dai rappresentanti delle organizzazioni aderenti alla campagna.

Saranno presenti deputati e senatori – tra cui Francesco Ferrante- il coordinatore del Dipartimento delle Politiche Economiche della CGIL, Mauro Beschi; il responsabile economia e lavoro del PD, Stefano Fassina; il responsabile economia e lavoro di SEL, Massimiliano Smeriglio; il Sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza (che parlerà degli effetti delle manovre sul Mezzogiorno e sugli Enti Locali); il rappresentante del Forum del terzo settore e presidente della FISH (Federazione Italiana Superamento dell’Handicap), Pietro Barbieri.

Il Rapporto oltre a contenere le proposte per un uso diverso della spesa pubblica per orientare le politiche necessarie per uscire dalla crisi, come tutti gli anni propone la lettura critica della Legge di Stabilità e del Bilancio dello Stato, secondo il punto di vista delle organizzazioni della campagna.

Per partecipare è necessario registrarsi entro le ore 11.00 di mercoledì 23 novembre scrivendo a info@sbilanciamoci.org.

Per informazioni

Sara Nunzi 06 884 18 80

info@sbilanciamoci.org

www.sbilanciamoci.org

I rom protestano in viale Manzoni Peciola (Sel): “Il Piano Nomadi è fallito”

Alcune famiglie si sono recate stamattina davanti al Dipartimento Politiche Sociali per chiedere al Comune soluzioni abitative. Il consigliere provinciale: “Abbiamo più volte denunciato l’inadeguatezza delle soluzioni alloggiative offerte dal Campidoglio, a seguito degli sgomberi dai campi abusivi. In quasi tutti i casi le famiglie rom hanno rifiutato la soluzione di dividere i nuclei familiari”

manifestazione-rom_full.jpg

I rom si mobilitano e chiedono al Comune soluzioni abitative. Per questo alcune famiglie si sono recate stamattina in viale Manzoni davanti al Dipartimento Politiche Sociali. Alcune provengono da campi abusivi, altre si sono allontanate dall’Italia per motivi di salute e al ritorno non hanno più trovato la vecchia sistemazione al centro di via Salaria. Ora vivono accampati con delle tende, le stesse che stamattina hanno portato di fronte al dipartimento.

Il sit-in è stato organizzato da Arci Roma e Popica onlus che annunciano un incontro con il direttore del dipartimento Angelo Scozzafava, il 23 novembre, per discutere la situazione di queste famiglie.

Read more

Il festival di musica elettroacustica “Re-Volt” per portare l’arte ovunque sia possibile! Al Pigneto (Roma) il 19 e 20 novembre

Re-volt nasce con l’intento di stabilire un confronto tra mondi – Musica Elettroacustica di provenienza “colta” e Musica Elettronica – che hanno moltissimi punti di incontro e connessione, uniti dalla convergenza dell’utilizzo delle tecnologie audio e video e la comune direzione verso l’espressione attraverso linguaggi complessi.

Storicamente la provenienza è di fatto unica: l’impiego dell’elettronica per la composizione musicale, dato l’alto costo degli impianti e delle tecnologie, è stato per molto tempo appannaggio di sperimentatori “colti” – gli Studi di Fonologia della Radio di Colonia, della Rai di Milano e diversi altri nel mondo, in cui mossero i primi passi “elettronici” compositori come Karlheinz Stockhausen, Luciano Berio, Luigi Nono etc.. La rivoluzione è avvenuta successivamente col passaggio al digitale e con la diffusione di tecnologie potenti a costi accessibili per vasti strati della popolazione e soprattutto per le giovani generazioni.

RE-volt parte dall’assunto che è fondamentale per l’arte, come valore intrinseco e primo, veder garantita la circolazione di idee e progetti e l’accesso del pubblico al più ampio ventaglio di ascolti e confronti, specie in un momento di difficoltà e di omologazione come l’attuale. Sviluppa il suo campo d’azione verso ciò che non è mosso da motivi puramente commerciali; identifica il percorso artistico e creativo dell’oggi come una ricerca in ambiti non convenzionali, come un confronto con discipline diverse realizzato e proposto in diversi modi e contesti di fruizione.

Questa prima edizione permetterà di sperimentare e di conseguenza individuare “sul campo” le connessioni, le emersioni, le consonanze, ma anche consentirà di prendere atto delle diversità e delle diversificazioni, che pure esistono; uno sguardo d’insieme, anzi un corto-circuito, che darà modo e conto del continuo e multiforme dispiegarsi della trama dell’arte.

RE-volt coinvolge spazi non formali, auto-gestiti, innovatori che si trovano in uno dei quartieri di Roma che si è visto felicemente trasformare dalla contaminazione tra culture creative. Il festival è contaminazione di luoghi e di persone, con l’obiettivo dichiarato di portare l’arte ovunque sia possibile!

Con il coordinamento artistico di Tiziana Lo Conte, Simone Pappalardo, Gianni Trovalusci.

In collaborazione con Fanfulla 101, Dal Verme, SisterRay, Scuole di Musica Elettronica dei Conservatori “Santa Cecilia” di Roma e “Licinio Refice” di Frosinone

Media Partner: Radio Città Futura, CSR Tipografia

A seguire il Programma

Read more

Corsi di recitazione di Salvatore Cardone

 

sul-sito.jpg

 

 

Presso la sede ARCI di Roma in via Bombicci, 60 (metro B Pietralata) il regista, pedagogo e maestro d’arte drammatica Salvatore Cardone inaugura una nuova attività di formazione teatrale per attori professionisti e principianti, che prevede stage e corsi annuali con lezioni, laboratori, e spazio studio.

Le attività avranno inizio il 12 novembre 2011.

 

Per ulteriori informazioni consultare il sito

www.salvatorecardone.it

oppure scrivere a

info@salvatorecardone.it

 

Il 26 novembre in piazza per l’acqua, i beni comuni e la democrazia

 

IL 26 NOVEMBRE IN PIAZZA PER L’ACQUA, I BENI COMUNI E LA DEMOCRAZIA PER IL RISPETTO DELL’ESITO REFERENDARIO, PER UN’USCITA ALTERNATIVA DALLA CRISI

Il 12 e 13 giugno scorsi la maggioranza assoluta del popolo italiano ha votato per l’uscita dell’acqua dalle logiche di mercato, per la sua affermazione come bene comune e diritto umano universale e per una gestione pubblica e partecipativa del servizio idrico.

Un voto netto e chiaro, con il quale 27 milioni di donne e uomini, per la prima volta dopo decenni, hanno ripreso fiducia nella partecipazione attiva alla vita politica del nostro paese e hanno indicato un’inversione di rotta rispetto all’idea del mercato come unico regolatore sociale.

Ad oggi nulla di quanto deciso ha trovato alcuna attuazione: la legge d’iniziativa popolare per la ripubblicizzazione dell’acqua continua a giacere nei cassetti delle commissioni parlamentari, gli enti locali – ad eccezione del Comune di Napoli – proseguono la gestione dei servizi idrici attraverso S.p.A. e nessun gestore ha tolto i profitti dalla tariffa.

Non solo. Con l’alibi della crisi e dei diktat della Banca Centrale Europea, il Governo ha rilanciato, attraverso l’art. 4 della manovra estiva, una nuova stagione di privatizzazioni dei servizi pubblici locali, addirittura riproponendo il famigerato”Decreto Ronchi” abrogato dal referendum.

Governo e Confindustria, poteri finanziari e lobbies territoriali, resisi conto che il popolo ha votato contro di loro, hanno semplicemente deciso di abolire il popolo, producendo una nuova e gigantesca espropriazione di democrazia.

IL RISULTATO REFERENDARIO DEVE ESSERE RISPETTATO E TROVARE IMMEDIATA APPLICAZIONE

Read more

‘Oltre la crisi, insieme’: presentato il Dossier immigrazione 2011 Caritas/Migrantes

Un articolo di Franco Pittau, coordinatore del Dossier

È in atto in Italia una grande politica migratoria di rotazion. Il numero complessivo degli immigrati regolari rimane inalterato. Erano circa 5 milioni all’inizio del 2011, così come erano 5 milioni all’inizio del 2010. Si tratta di oltre 4 milioni e mezzo di residenti e di altri 400mila circa che, pur regolarmente presenti, attendono di essere registrati in anagrafe. A prima vista, quindi, sembra che niente sia cambiato.

In realtà c’è stata una forte rotazione che ha coinvolto 600mila persone, che,venute per insediarsi in Italia per motivi di lavoro o di famiglia, hanno perso il permesso di soggiorno e sono state costrette o ad andar via o a mimetizzarsi tra le pieghe del lavoro nero. Questo vorticoso ricambio determina uno strascico di vite spezzate, di fallimenti, di inconvenienti per i paesi di origine e anche per l’Italia, venendo a mancare il supporto per la stabilizzazione degli immigrati. È costretto a lasciare la nuova terra di elezione chi ha imparato la lingua, si è comportato bene, è stato professionalmente apprezzabile, ha risposto al fabbisogno di diversi settori. Se ne vanno gli uni e sono rimpiazzati da altri, come attestano le statistiche sui nuovi residenti e sui nuovi assunti immigrati. Lo sviluppo dell’immigrazione reclama stabilità. L’immigrazione va letta non come fatto emergenziale ma come dimensione strutturale della società di oggi. Certe rappresentazioni del fenomeno migratorio non recepiscono quanto sta avvenendo effettivamente, a partire dal Nord dove l’immigrazione è particolarmente sviluppata per le esigenze del sistema economico.

Read more

Emergenza alluvione in Liguria, l’impegno dell’Arci

Arci Liguria, d’intesa con la Direzione Nazionale, ha attivato un conto corrente dedicato all’emergenza alluvione.

Le risorse raccolte attraverso questo conto corrente serviranno, in questa prima fase, a far fronte a tutte quelle necessità primarie che i nostri volontari stanno incontrando nell’intervento nelle zone colpite che coordiniamo insieme alla nostra Prociv Arci Liguria.

Di seguito l’IBAN del conto corrente aperto presso Banca Popolare Etica – Agenzia di Genova, intestato a Arci Liguria, causale “Emergenza alluvione Liguria 2011″

IBAN IT 16 B 05018 01400 000000140234

 

Per richieste e/o disponibilità vi invitiamo a scrivere a

presidenza@arciliguria.it

Italian History X: la storia italiana tra cinema e musica

italian-history-x.jpg

 

  Finalmente a Roma a partire dal Sabato 15 Ottobre alle ore 18.00 (e tutti i Sabato dell’anno)

Presso Palazzo Santa Chiara Teatro

Piazza di Santa Chiara 14, Roma

Italian History X

Un percorso storico cinematografico che racconta il vissuto dai primi del ’900 agli anni ’60, attraverso la visione dei suoi registi e compositori. Sergio LEONE, Ennio MORRICONE, Federico FELLINI, Nino ROTA, Stelvio CIPRIANI, BENIGNI e PIOVANI, TROISI e BACALOV accompagneranno lo spettatore in un viaggio fatto di note e di immagini per conoscere l’essenza della cultura e delle tradizioni italiane.

Straordinari interpreti di questo viaggio sono i musicisti dell’Italian Cinema Ensamble, formazione di otto elementi sotto la direzione artistica di Gabriele Buonasorte e la direzione musicale di Alessandro Maietta, ed un video originale realizzato da Adriano Morelli.

Uno spettacolo multimediale dove, in un’atmosfera unica e suggestiva, indimenticabili fotogrammi tratti dai più noti film del cinema italiano del Novecento faranno da sfondo all’esecuzione dal vivo delle più celebri ed emozionanti colonne sonore.

Per maggiori informazioni consultare il sito:

www. gjsoundofitaly.com