Simona Sinopoli (Presidente Arci Roma)

Il 25 aprile parteciperemo al corteo promosso dall’ANPI, in occasione del settantaduesimo anniversario della Liberazione. Siamo convinti che preservare la memoria storica e difendere e diffondere i valori dell’antifascismo e dell’antirazzismo siano oggi più che mai, azioni prioritarie e precondizioni per la democrazia.

L’Anniversario della Liberazione rappresenta molto più di un mero esercizio di memoria o un semplice omaggio a quanti hanno combattuto durante la Resistenza. E’ infatti, anche un’occasione imprescindibile per mettere in rete tutte le realtà e tutti i soggetti della società civile che giorno per giorno operano affinché ci sia una reale attuazione della Costituzione nonché una promozione concreta dei valori di pace e di antirazzismo. Per questo saremo in piazza il 25 aprile con l’Anpi e tutte le altre forze presenti e invitiamo tutte e tutti a mobilitarsi per restituire unitariamente il senso profondo dell’essere antifascisti oggi.

Auspichiamo che dal 26 aprile si riapra il confronto tra tutte le forze democratiche per ricomporre il fronte antifascista romano e permettere già il prossimo 4 giugno una forte e coesa partecipazione alle celebrazioni per la liberazione di Roma.

C’è un filo unico che da oltre settant’anni unisce tante anime diverse  nel nome della libertà riconquistata, fondamenta della nostra Repubblica. Non sarà l’Arci a dividere quel fronte, memori che sul sangue dei morti per la liberazione, dei torturati e dei deportati si basa, oggi, la nostra dignità di donne e uomini liberi.

Viva il 25 aprile.