Siamo tutt*  Chokri Belaid!

Il leader dell’opposizione tunisina, Chokri Belaïd, è stato ucciso il 6 Febbraio a Tunisi.

Le implicazioni del partito islamista Ennahdha al governo sono evidenti a tutti.

 

Il leader politico, già oggetto di minacce, è stato raggiunto da colpi d’arma da fuoco da distanza ravvicinata. Miglia di manifestanti hanno protestato davanti al ministero dell’Interno e in diverse città del paese, proteste a cui la polizia ha risposto con la repressione. Anche Besma, la moglie di Belaid, è scesa in piazza per continuare a rivendicare gli stessi diritti che il leader ha sempre chiesto, prima dopo e durante la rivoluzione: libertà, dignità, diritti, lavoro ed uguaglianza.

 

Chokri Belaid era il segretario del partito dei patrioti democratici uniti, e  in quanto tale faceva parte del consiglio dei segretari che compongono il Fronte Popolare. Belaid faceva altresì parte del consiglio dei segretari del Fronte Popolare.

 

Chokri Belaid per una vita si è opposto ad ogni forma di dittatura.

 

Di seguito il Link del comunicato stampa del Fronte Popolare Tunisino

https://www.dropbox.com/s/8clgm6hx8a6bev6/comunicato%20Fronte%20Popolare%20Tunisino%20in%20Italia.pdf

 

 

Presidio davanti all’ambasciata Tunisina a Roma

 

10 FEBBRAIO 2013 H 10 – 14 

Via Asmara, 7 – Roma

 

sildalis