A un anno dalla firma della Carta della buona accoglienza delle persone migranti, da parte dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci), dall’Alleanza delle cooperative sociali e del ministero dell’Interno, il Forum Terzo Settore Lazio si interroga e interroga su cosa sia accaduto a Roma e se la Carta sia stata applicata nella capitale.
In occasione del 20 giugno, Giornata Internazionale del Rifugiato, un confronto aperto con operatori, volontari, rifugiati e rappresentanti del Municipio Roma II, per rilanciare un nuovo Patto su accoglienza ed integrazione, che coniughi rispetto della legalità e diritti delle persone.

Piazza dell’Immacolata, nel cuore di San Lorenzo, si aprirà al dialogo ed alla condivisione. Una grande festa di comunità accoglierà Ladri di carrozzelle nel concerto “Stravedo per la vita”, Tony William e le percussioni del centro diurno Accademia dello Zazer e dall’Afghanistan Samir Samini. 

Per l’Arci di Roma  la presidente Simona Sinopoli presenta alla tavola rotonda: “Il modello di accoglienza dell’Arci, nuove linee guida

Verrà assegnato un premio speciale dal Municipio II all’Esercito della Salvezza e ai baristi che hanno aderito alla campagna del Cappuccino sospeso.
L’associazione avvocati di strada sarà presente in piazza con un punto informativo per l’accesso ai diritti. Saranno in piazza anche gli studenti del Progetto Attività Migranti e Lingua comune del Comitato CRI Municipio II e Municipio III di Roma con un punto informativo. Presenti anche i referenti di ASGI (Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione).
Si cenerà in piazza grazie alle donne rifugiate del centro di Via del Frantoio, che per l’occasione porteranno in tavola il calore ed i colori della loro cucina tradizionale, in sinergia con il progetto Stasera usciamo noi dell’Associazione La G.R.U, e con le birre analcoliche di produzione artigianale offerte da Semi di Libertà Onlus.
Il palco sarà offerto e montato dalla Cooperativa sociale Le mille e una notte.


Il programma della giornata