Il Consiglio direttivo Regionale di Arci Lazio, riunitosi il 31 Maggio, ha eletto Marco Trulli, attuale presidente del Comitato Provinciale di Viterbo, come nuovo presidente regionale. Trulli succede ad Alberto Giustini, membro della presidenza nazionale Arci ed ex presidente di Arci Roma.

Il Congresso Regionale di Arci Lazio, tenutosi il 17 Maggio, con la partecipazione di circa 70 delegati, aveva indicato le priorità per il nuovo mandato dell’associazione: sostegno all’associazionismo diffuso nel territorio regionale, rilancio del ruolo di promozione sociale e culturale ed impegno sui temi complessi della riforma del terzo settore. Arci Lazio al momento conta 70.000 tessere, 6 comitati territoriali e 136 circoli.

Marco Trulli, 37 anni,  è laureato in Storia dell’Arte Contemporanea presso l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. Negli anni universitari è stato rappresentante degli studenti in Consiglio d’Amministrazione e attivo in diverse battaglie per la tutela del paesaggio e dei beni culturali.

Dal 2009 è presidente di Arci Comitato Provinciale Viterbo presso cui lavora come coordinatore di progetti socio-culturali come Librimmaginari, progetto di promozione del libro illustrato e Cantieri d’Arte, piattaforma di arte nello spazio pubblico. Collabora con la Biennale del Giovani Artisti d’Europa e del Mediterraneo per la quale ha curato mostre e residenze internazionali.

Questo mandato sarà sperimentale – ha dichiarato- per la costruzione di una squadra di lavoro e di un metodo collaborativo inedito tra i comitati territoriali, con l’obiettivo di mettere insieme l’anima circolistica e quella progettuale e di affrontare uniti le sfide rappresentate dalla riforma del terzo Settore e dalle emergenze sociali e culturali del nostro paese.